5 PERCORSI MTB A MOGGIO UDINESE

Nel 2015 la Pro Loco Moggese, assieme al Comune di Moggio Udinese e al Centro Nazionale Mtb Moggio Udinese Emotion Cycling, ha realizzato questo libretto descirvendo cinque meravigliosi percorsi mtb per far conoscere e promuovere il territorio a tutti i bikers dell'Italia e non solo.

Hanno collaborato il Parco Naturale delle Prealpi Giulie, la Riserva della Val Alba e l'associazione Carnia Bike.

Il libretto, con cartine tabacco dettagliate, immagini dei percorsi, altimetrie e indicazioni complete è disponibile presso la sede Pro Loco

TROI DAI BORGS

TROI DAL MESTRI E ZOUF DI MUEC

Il percorso inizia salendo verso Moggio Alto, si oltrepassano i borghi di Travasans e di Costa dove inizia il sentiero che ci porterà al punto panoramico “Balcon di Provezi” e alla forca di Monticello.

Da qui si può salire al Monte di Monticello (1362) e rientro stesso sentiero. Sempre dalla forca di Monticello si scende verso i borghi “Borgo di Mezzo”, “Morolz”, Moggessa di Là e di Qua” per poi completare la discesa (impegnativa) verso il Rio Glagnò con il suo passaggio a piedi ed infine si raggiunge la frazione “Campiolo” e si rientra a Moggio.

Troi dal Mestri: si parte dirigendosi verso Frazione Ovedasso, ad inizio salita si mantiene la sinistra seguendo le indicazioni presenti. All’immediato guado inizia il single track in salita, si sale fino ai prati di Dravau seguendo le indicazioni (bollini gialli) fino a quota 550 mt (bivio discesa Zouf di Mueç) dove inizia la discesa che conclude il giro breve presso il ponte sul torrente Aupa.
Troi Zouf di Mueç: si parte dirigendosi verso la Val Aupa e giunti a Frazione Pradis si gira a destra per Pradis Alto salendo verso la Riserva della Val Alba. Al bivio (Stavoli del Zet) seguendo le tabelle indicatrici si scende a destra in discesa su strada bianca fino all’inizio del sentiero presente sulla sinistra. Segue single track di 2km sulla cresta del monte Zouf con un intermezzo di 70mt dislivello impegnativo (salita ripida con bici a spinta). In cima si trova dapprima un monumento a ricordo di un alpino e sucessivamente il belvedere sulla vallata di Moggio. La discesa, con tratti a piedi, prosegue ricongiungendosi al giro breve del Troi dal Mestri.

CJASUT DAL SIÔR

NEL BOSCO DEGLI UROGALLI

Il percorso inizia alla frazione di Dordolla (640 mt) si scende verso la frazione Pradis dove al bivio (400 mt) inizia la salita, quasi interamente su strada asfaltata, per raggiungere il rifugio Vualt (1168 mt) posto nella splendida Riserva del Parco delle Prealpi Giulie.
Dal rifugio si parte per il giro completo e raggiungere il Cjasut dal Scior (1742 mt) oppure per il giro breve e raggiungere la Forca Vualt (1282 mt), entrambe le discese conduco al punto di partenza.
Sul percorso completo, a quota 1300, si trovano i resti militari di un ricovero.

Per raggiungere Località Coset, si percorre la strada provinciale SP 112, direzione Val Aupa, prima della frazione di Bevorchians.  
Il percorso si sviluppa quasi interamente su strada forestale con salita di media difficoltà seguito da diversi saliscendi, si scorgono punti panoramici sulla Creta Grauzaria, a quota 1348 metri si nota un gran panorama sulla Val Canale e, durante il periodo estivo, si può ristorare alla Malga Glazzat.
A metà percorso è possibile accorciare il giro nei pressi del bivio di Casera Lius percorrendo il sentiero single track (impegnativo) di Gran Cuel oppure prendendo la strada forestale e rientrando in entrambi i casi sulla strada provinciale della Val Aupa.

IL RICHIAMO DEI FAGGI

Il percorso, dopo circa 2 km di strada provinciale in direzione di Resiutta, inizia subito con una importante salita di 450 mt di dislivello, a metà ascesa si può ammirare un bel panorama da sud del Comune di Moggio, si raggiungono gli stavoli di Ravorade (520 mt) e Stivane (750 mt), quindi inizia la discesa dapprima su strada carrareccia e di seguito su un tortuoso singletrack con numerosi tornanti dove viene messa in rilievo l’abilità del biker alla guida della mtb.
Si giunge all’abitato Povici di Resiutta, 2 km più avanti si prende la Ciclovia Alpe Adria verso Tarvisio e dopo un fantastico passaggio sul ponte sul fiume Fella si prende per le frazioni Roveredo ed Ovedasso e si rientra al punto di partenza.

1/1